Fornace Penna e Convento di Sant’Antonio sotto i riflettori di “Salvarte”

Appuntamento alla "Casa della Cultura" in Corso Mazzini

118
Fornace Penna, Sampieri
-Pubblicità-

SCICLI – La XVI Edizione di Salvalarte Sicilia avrà luogo a Scicli sabato 13 marzo alle 18.30 presso la Casa della Cultura in Corso Mazzini. La serata prenderà le mosse dalla proiezione di due video di grande impatto e si concluderà con una richiesta che, in linea con gli intenti di Salvalarte, verterà al recupero dei due monumenti e che verrà inviata alle massime autorità competenti, locali e nazionali. Un video riguarderà il Convento di Sant’Antonino e proviene da un lavoro di ricerca condotto dieci anni addietro, coordinato dall’architetto Eleda Trovato. Il video ha il pregio di mostrare l’enorme potenzialità del monumento e il significato del recupero, inserito com’è sulla sponda destra del torrente Modica – Scicli, a due passi dal cuore della città. Una autentica sorpresa riguarderà la Fornace Penna, grazie alla proiezione di un video 3D del tutto inedito, e pertanto mostrato per la prima volta, prodotto con la tecnica del laser scanner e che verrà presentato dagli autori, gli ingegneri Ignazio Drago e Aldo Iacono.

La giornata è organizzata dal Circolo Kiafura Legambiente Scicli in collaborazione con il Club per l’UNESCO e si svilupperà con il contributo di Associazioni, studiosi e professionisti coinvolti nel recupero dei monumenti a titolo di prezioso volontariato culturale; le Autorità sono state invitate a partecipare con un loro contributo sulla vicenda del recupero, in itinere – ma bloccato – quello della Fornace Penna, da iniziare quello del Convento di Sant’Antonino. Con l’occasione, chi non lo avesse ancora fatto potrà sottoscrivere la petizione internazionale “Salvailsuolo”.

Alessia Gambuzza

Presidente Circolo Kiafura