Sanità, Il presidente del Consiglio comunale di Scicli chiede l’ambulanza col medico a bordo

Demaio chiede anche che vengano istituite le guardie mediche estive, attive h 24, a Cava D'Aliga, Sampieri e Donnalucata.

66
-Pubblicità-

SCICLI – Dopo i lavori d’aula dell’altra sera dedicati alla situazione sanitaria a Scicli, il presidente del consiglio comunale, Danilo Demaio dà seguito al documento, votato all’unanimità, in difesa dell’ospedale Busacca. Lui esprime “soddisfazione e compiacimento per l’operato svolto dall’intero consesso cittadino- dice Demaio- culminato con l’approvazione in Consiglio di un Ordine del Giorno che prevede le giuste e legittime richieste di attività e servizi sanitari da attuare ed implementare presso  il nosocomio sciclitano”.  Demaio non si limita al compiacimento, va oltre e fa sapere che ha inoltrato una nota al Direttore Generale dell’Irccs “Bonino Pulejo” di Messina, Aliquò, al Direttore Scientifico dell’Irrcs “Bonino Pulejo” di Messina,  Bramanti e per conoscenza all’Ass. Regionale della Salute, Gucciardi, con la quale chiede “le motivazioni del ritardo nell’attuazione della convenzione con il ‘Bonino Pulejo’, nonostante i locali sono pronti ed è passato tanto tempo dalla firma della convenzione”. Demaio aggiunge: “Ritengo che sia arrivato il tempo di fare chiarezza sull’intera vicenda. Il Consiglio Comunale, con questa Presidenza, metterà in atto tutte quelle azioni al fine, fra l’altro, prima dell’arrivo dell’estate di far attivare il servizio dell’ambulanza con il medico a bordo. Altresì chiederò con forza-conclude Demaio- che vengano istituite per tempo le guardie mediche estive, attive h 24, a Cava D’Aliga, Sampieri e Donnalucata”.