Allargamento Ztl, l’opposizione fa sentire il fiato sul collo dell’amministrazione comunale

“I cittadini non sono stati sufficientemente avvertiti e preparati all'ampliamento della Zona a traffico limitato”

79
Via Penna (Foto SVN)
-Pubblicità-

SCICLI – Ampliamento zona a traffico limitato, l’opposizione fa sentire la propria voce. I sei consiglieri comunali di minoranza (Marianna Buscema e Mario Marino dell’ Udc, Rita Trovato di Laboratorio Scicli, Enzo Giannone di Scicli Popolare, Claudio Caruso del Pd, Concetta Morana del Movimento Cinque Stelle) hanno redatto un documento nel quale plaudono alla decisione di estende la Ztl ma nello stesso tempo chiedono agli amministratori di porsi in ascolto della città e delle esigenze dei singoli cittadini. A dire dell’opposizione “i cittadini non sono stati sufficientemente avvertiti e preparati all’ampliamento della Ztl. Infatti, sabato si sono create- riporta la nota dei sei consiglieri- troppe difficoltà in termine di viabilità, di parcheggi, di esigenze dei residenti delle zone suddette” La bacchettata non tarda ad arrivare: “Prima di ipotizzare zone a traffico limitato occorre individuare un piano parcheggi capace di non creare le difficoltà che invece abbiamo visto in questo fine settimana”. La minoranza suggerisce che “sarebbe bene, in questa prima fase sperimentale, chiudere la zona a traffico limitato non dalle 18:00 ma dalle 20:00 per dare un passaggio più graduale e meno problematico alla viabilità cittadina e alle numerose attività commerciali che sono interessate dal provvedimento” . L’opposizione chiede all’amministrazione di indire un consiglio comunale aperto sulla questione e aggiunge che “troppi cittadini hanno trovato multe nelle proprie auto perché non adeguatamente informati ed in pochi conoscevano l’inizio di questa sperimentazione di ZTL”.

Dopo l’attacco di Ascom di alcuni giorni fa e dell’opposizione consiliare oggi, l’amministrazione comunale decide di parlare. La scorsa settimana il Consiglio Comunale-precisa una nota del Comune- si è trovato a discutere sull’ampliamento della ZTL a seguito di una mozione presentata da un consigliere di opposizione. Il maggiore consesso cittadino si è espresso in maniera univoca e positiva sulla direttiva già impartita dall’amministrazione comunale al comandante della Polizia Municipale, in merito alla individuazione di nuove aree da rendere pedonali”. L’amministrazione ribadisce che “l’attivazione della ztl sarà effettuata in via del tutto sperimentale proprio per potere constatare sulle conseguenze, positive e negative, che questa può avere sul traffico veicolare”. L’amministrazione comunale assicura i commercianti, delle zone interessate alla Ztl, che saranno garantiti delle fasce orarie, nell’arco della giornata, per garantire le operazioni di carico e scarico delle merci.   Ed intanto a partire dal 25 maggio, giovedì, i bus turistici che approdano a Scicli potranno fare solo la sosta per la discesa e la salita dei passeggeri in largo Gramsci, ai piedi di Pizza Italia. La sosta sarà consentita invece al piazzale delle Olimpiadi a Jungi. “La misura si è resa necessaria-spiega il sindaco Enzo Giannone- nell’ambito della progressiva pedonalizzazione del centro storico. La Polizia municipale farà rispettare le nuove disposizioni”.