Scicli, il parcheggio sotterraneo di via Badiula diventa pista per motorini

Ragazzini a bordo di scooter elaborati con marmitte rumorose si sfidano in pericolose manovre

179
Ingresso parcheggio via Badiula (Foto SVN)
-Pubblicità-

SCICLI – Sui social media girano immagini che mostrano ragazzi in scooter scorrazzare, quasi tutte le sere, all’interno del parcheggio sotterraneo di via Badiula. I motorini, con marmitte che superano i decibel consentiti dalla legge, sono guidati in maniera ‘spavalda’ da questi ragazzini che si inventano delle sfide assurde e pericolose.

L’ultima “sgommata” notturna è stata appena qualche giorno fa. Qualcuno ha visto ed ha ripreso col telefonino. I residenti della zona sono stanchi di sopportare baldoria e tanto rumore provocato da scooter elaborati.

Interno parcheggio via Badiula

“Fa male sentire dire che quel parcheggio progettato da me- ci dice l’ingegnere Armando Minauda- sia finito in questo modo. Oltre che ad essere un orinatoio, ora è un circuito dove ragazzini si sfidano a chi fa più rumore con manovre spericolate. Occorrerebbero maggiori controlli da parte delle forze dell’ordine per impedire che accadono questi fatti all’interno della struttura”.

Alcuni residenti della zona e commercianti chiedono un sistema di video sorveglianza sia all’ingresso che all’interno del parcheggio. “Quanto avviene all’interno- ci dice un commerciante di via Tagliamento- scoraggia quanti parcheggiano i mezzi nel parcheggio che temono di trovarli danneggiati. Il sistema di videosorveglianza è la cosa migliore da fare”.