Il quartiere Jungi è tornato ad ospitare la “Festa dell’albero”

Piantumati decine di alberi in diverse zone

446
-Pubblicità-

SCICLI – Il quartiere Jungi è tornato ad ospitare la “Festa dell’albero”. In campo l’istituto comprensivo “Don Milani” di Scicli, l’Istituto “ Quintino Cataudella”, l’Istituto Agrario, l’associazione 1° Maggio, l’associazione anziani “G. Mormina” e la parrocchia SS Salvatore. Tutto è cominciato intorno alle ore 9 quando negli spazi antistanti la scuola studenti, docenti, assistenti tecnici e tanti volontari hanno proceduto alla sistemazione di tutte le aree verdi e piazze del quartiere, con la piantumazione di decine di piante offerte da aziende private e dallo stesso Istituto Tecnico Agrario.

Festa dell’Albero (Foto SVN)

Il Comune di Scicli è stato accanto agli organizzatori della manifestazione, molta apprezzata per l’alto valore educativo e sociale che essa riveste e perché è assolutamente in linea con l’idea di rigenerazione urbana che ogni comuni d’Italia vuole perseguire. “La scuola con i suoi alunni– ha detto il sindaco Enzo Giannone- esce dalle mura degli edifici scolastici e si diffonde nel territorio, diventa tutt’uno con esso, si apre e interagisce con il quartiere, con Jungi che è il quartiere più popoloso e più periferico della città.

Festa dell’Albero (Foto SVN)

E’ importante-aggiunge Giannone- ridare socialità e bellezza alla città attraverso la partecipazione, ripartire dai ragazzi per costruire contesti urbani in cui la vivibilità e il decoro siano principi fondanti della vita dei quartieri e della comunità che vi vive, a partire proprio da un quartiere di periferia”. Punto di raduno lo spiazzale antistante la scuola “Don Milani” dove c’è stato un concerto musicale, curato dagli studenti ed il lancio di palloncini colorati.