Scicli vuole il Parco Nazionale “Monti Iblei”

  Lo ha ribadito ieri l’assessore Viviana Pitrolo nel vertice di Palermo

897
-Pubblicità-

SCICLI – Scicli vuole a tutti i costi il Parco Nazionale “Monti Iblei”; l’esclusione avvenuta anni addietro non è stata mai digerita. Il tavolo tecnico, istituito dell’assessorato Territorio e Ambiente, Maurizio Croce, tenutosi ieri a Palermo, ha rappresentato una tappa importante nel percorso di avvicinamento all’attualizzazione del Parco cui Scicli decise di aderire nel 2010, con una deliberazione dell’allora consiglio comunale.

Alla conferenza di servizio c’era l’assessore comunale Viviana Pitrolo. All’ordine del giorno la vecchia perimetrazione, che escludeva del tutto Scicli e la fascia costiera. Il Consiglio comunale, con tre successive delibere, del 2010 e del 2011, chiese di entrare a far parte del Parco Nazionale con il proprio territorio. E’ sempre mancato, tuttavia, un passaggio successivo, ovvero l’accoglimento di tale richiesta da parte del Consiglio Provinciale, ragion per cui Scicli, al momento, è esclusa dal Parco. Entro metà luglio, quindi, la definizione della nuova proposta, con capofila il Libero Consorzio comunale ex Provincia di Ragusa. Dario Cartabellotta si è fatto carico in tal senso di proporre una nuova perimetrazione del Parco, che sarà sottoposta al Tavolo Tecnico. L’assessore Pitrolo auspica che la richiesta di essere inclusi nella nuova perimetrazione sia finalmente approvata.