Scoperta ‘casa della droga’ a Scicli, due arresti e sequestro di hashish

Eseguite anche diverse perquisizioni

1686
-Pubblicità-

SCICLI – Poliziotti e cani antidroga in azione a Scicli dove è stata trovata della droga in due abitazioni di Corso Garibaldi, abitate da cittadini tunisini. E’ stata la rapidità dell’azione degli agenti di polizia ed il fiuto dai cani Sky e Jagus ad incastrare due giovani che all’interno delle abitazioni hanno tentato di disfarsi di sostanze stupefacenti. Si tratta di Jaouhar Haj di 21 anni, trovato nel bagno dove si era rapidamente recato per tentare di disfarsi dei panetti di stupefacente gettandoli nel water e di Hamdi Debbech di 30 anni, nella sua camera da letto sono state trovate altre stecche di droga. In un piccolo locale adibito a cucina sono stati rinvenuti gli utensili adoperati per il taglio ed il confezionamento delle dosi da cedere. Sia l’attrezzatura che lo stupefacente (hashish), del peso complessivo di circa 100 grammi, sono stati sequestrati.

La perquisizione effettuata portava al rintraccio di altri 5 soggetti stranieri, tra cui anche un albanese, i quali venivano fotosegnalati e dopo gli accertamenti di rito in ordine alla loro posizione sul territorio nazionale, venivano rilasciati. I due arrestati si trovano in carcere a disposizione dell’autorità giudiziaria. La polizia, grazie ad una serie di precedenti appostamenti, aveva accertato la costante abitudine degli occupanti della casa a lasciare i portoni d’ingresso degli stabili sempre aperti, al fine di consentire agli assuntori di sostanza stupefacente il libero accesso nell’immobile.