Quintino Cataudella filologo, latinista e grecista celebrato a Palazzo Spadaro

Ricco di presenze importanti la sala Falcone-Borsellino che ha ospitato un convegno sul tema: “Tradizione classica, archeologia e storia negli iblei: il nostro futuro” VIDEO

591
-Pubblicità-

SCICLI – E’ stato un momento di studio per ricordare la figura di Quintino Cataudella, filologo, latinista e grecista intellettuale del quale Scicli può vantarsi e che tanto ha dato all’accademia siciliana ed italiana. La sala Falcone-Borsellino di palazzo Spadaro era stracolma di gente per assistere al convegno dedicato a Quintino Cataudella dal titolo: “Tradizione classica, archeologia e storia negli Iblei: il nostro futuro?” La giornata è stata organizzata dall’associazione culturale Prospettive Iblee, un ruolo importante ha avuto il prof. Giuseppe Mariotta del “Q. Cataudella”. Ai lavori hanno preso parte tra gli altri, il Ministro dell’Istruzione, Valeria Fedeli, la Senatrice Venera Padua, il Rettore dell’Università di Catania, Francesco Basile, oltre a qualificatissimi accademici ed esperti. Il convegno è stato aperto dal dirigente scolastico dell’istituto d’Istruzione secondaria “Quintino Cataudella”, Enzo Giannone.