Adesso a Scicli aspettano l’arrivo della Neuroriabilitazione del ‘Bonino Pulejo’

Dopo che il paglione H è stato liberato del reparto di Lungodegenza

297
-Pubblicità-

SCICLI – Ora che i locali del padiglione H sono liberi si attende in esso l’attivazione di neuroriabilitazione all’ospedale Busacca. Le operazioni di sistmazione delle apparecchiature del “Bonino Pulejo” non saranno immediate ma si spera che ciò possa avvenire in tempi brevi. La palla passa ora nelle mani dell’Irccs di Messina, la maggior parte del lavoro dovrà farla, appunto, l’Irccs Bonino Pulejo con il trasferimento delle apparecchiature necessarie nei locali resisi appena liberi. La senatrice Venerina Padua, dopo la bordata lanciata all’indirizzio di Aricò, per i ritardi nella consegna dei lavori del padiglione N, fa un passo indietro e plaude al trasferimento del reparto di Lungodegenza. “Sono sicura che, stavolta, le operazioni andranno avanti con sollecitudine-dice Venerina Padua- e che finalmente il servizio, per la cui attivazione spingiamo da mesi e mesi, potrà finalmente prendere il via. Spero che il ‘Bonino Pulejo’ prosegua con analoga lena per consentire l’attivazione del servizio di neuroriabilitazione che sarà una risposta eccezionale per tutti i pazienti che ne hanno bisogno e che potranno finalmente dire basta ai viaggi della speranza”. Anche Padua dice che per il Busacca è importante sollecitare l’attivazione dell’ambulanza medicalizzata che “in assenza di Pronto soccorso, risulta essere lo strumento indispensabile per garantire le prime e più urgenti risposte alla collettività”