Buone notizie per l’apertura della circonvallazione ovest di Scicli

Stanziati 37 mila euro per lavori di messa in sicurezza

1929
Un tratto della circonvallazione ovest di Scicli
-Pubblicità-

SCICLI – Buone notizie sulla circonvallazione ovest di Scicli, l’arteria di collegamento tra la zona dell’ospedale e via Noce al quartiere Jungi, lunga quasi un chilometro. E’ pronto un finanziamento di 37 mila euro per mettere in sicurezza le ‘gabbionate’ di protezione della strada, danneggiata dall’alluvione dello scorso mese di gennaio. L’intervento consentirebbe di compiere un passo avanti verso l’apertura. Proprio oggi dal Dipartimento di Protezione civile di Ragusa si è appreso che il collaudo statico è stato compiuto, manca solo quello amministrativo che non impedisce l’apertura del tratto stradale. La circonvallazione ovest é individuata come via primaria di fuga in caso di eventi o calamità naturali, pertanto costituisce un’arteria di primaria importanza, non soltanto per uno snellimento della viabilità cittadina, ma soprattutto in ordine alla sicurezza dei nostri concittadini. L’altra sera si è parlato in consiglio comunale proprio della circonvallazione ovest a seguito di una interrogazione presentata dalla consigliera pentastellata Concetta Morana. “Finalmente c’è un congruo stanziamento economico-dicono i sei consiglieri comunali di opposizione- che permette di non trasformare, ancora una volta, un’opera pubblica in uno sperpero, fine a se stesso, di soldi pubblici. Quanto appreso ci conforta molto in quanto proprio nella seduta comunale di lunedì avevamo dibattuto sulla questione e il nostro primo cittadino aveva sollevato il problema della mancanza di un ulteriore stanziamento economico da parte della Protezione Civile a seguito dei danni post alluvione di fine gennaio. Una mancanza che non permetteva la consegna dei lavori al Comune e quindi la sua apertura. Adesso il finanziamento-concludono i consiglieri – c’è, pertanto ci auguriamo che in tempi brevi Scicli si potrà dotare di questa nuova arteria cittadina e il sindaco possa prendere questo passaggio di consegne dalla Protezione Civile e così darla alla fruizione della cittadinanza tutta”.  Si spera che, stavolta, sia la volta buona per la riapertura di questo nuovo asse di collegamento tra Scicli ed il Villaggio Jungi.