Scicli, approvazione IUC: “A pagare è sempre la collettività”. Intervista a Rita Trovato

il commento a caldo dei consiglieri di minoranza dopo l'approvazione

674
-Pubblicità-

SCICLI –  IUC, Imposta unica comunale su case e rifiuti, se ne è parlato l’altra sera in Coniglio comunale. Secondo le forze di opposizione “a pagare è sempre la collettività. “Una constatazione amara- dicono in coro dagli scranni della minoranza- che risulta lampante dopo l’approvazione avvenuta attraverso la compagine di maggioranza”.   
La IUC, comprendente IMU – TASI – TARI,  secondo regolamento comunale, è pagabile in 4 rate o in unica rata entro il 16 giugno come stabilito dall’articolo 55 del regolamento  comunale. “Il Consiglio Comunale –si legge in una nota dell’opposizione consiliare- ha approvato il piano economico finanziario sullo smaltimento dei rifiuti in data 31 marzo e con il Consiglio di lunedì sera si è deciso di far pagare una rata, pari al 70% dell’ammontare, entro la fine di luglio, rata probabilmente divisibile in ulteriori 2 rateizzazioni pari al 35% l’una, e una finale a ottobre pari al 30%. Quindi non in 4 ma in 3 rate togliendo la possibilità di una ulteriore rateizzazione. Quindi entro tre mesi il cittadino è costretto a pagare quanto poteva dilazionare lungo i 12 mesi!!! È questo mettersi dalla parte del cittadino?”