Il 6 agosto il treno barocco si ferma a Scicli

La Regione e le Ferrovie hanno scelto la facciata di palazzo Beneventano per promuovere il ritorno delle mitiche carrozze "Centoporte" nel Val di Noto

338
-Pubblicità-

SCICLI – Torna il Treno Barocco, domenica 6 agosto. Le mitiche carrozze Centoporte degli anni Trenta porteranno i turisti da Siracusa a Scicli, trainate dalla locomotiva diesel d’epoca D445.

A darne l’annuncio l’assessore alla cultura e al turismo del Comune di Scicli, Caterina Riccotti.

L’iniziativa è dell’assessorato al turismo della Regione Siciliana in collaborazione con la Fondazione Ferrovie dello Stato e con l’amministrazione comunale di Scicli.

Il costo del biglietto è 20 euro per gli adulti, 10 euro per i ragazzi. Sarà possibile acquistare i biglietti anche a bordo treno, rivolgendosi al personale Trenitalia in servizio sul treno, senza alcun sovrapprezzo e salvo disponibilità dei posti. Il costo del biglietto è comprensivo del ritorno.

Il 6 agosto i viaggiatori faranno tappa nel centro storico di Scicli alla scoperta del barocco decantato nella copertina dell’iniziativa.

La Regione e le Ferrovie hanno scelto infatti la facciata di palazzo Beneventano per promuovere il ritorno del Treno Barocco in Val di Noto, alla scoperta degli itinerari turistici del sudest siciliano.

Comune di Scicli