Lo stadio “Ciccio Scapellato” cade a pezzi. L’amministrazione Giannone non vede?

Le società calcistiche chiedono immediati interventi

1027
Stadio 'Ciccio Scapellato', muro cadente via Ferraris (FOTO SVN)
-Pubblicità-

SCICLI – Che fine ha fatto il calcio a Scicli? Ci sono due squadre in prima categoria:Atletico Scicli e Per Scicli con obiettivi importanti, ma non ci sono gli impianti sportivi adeguati per dare risposte a queste due realtà calcistiche. In via Foscolo, il nuovo campo in erba sintetica attende l’inaugurazione mentre il glorioso Stadio “Ciccio Scapellato” sta candendo a pezzi tra l’indifferenza anche dell’amministrazione Giannone. Un campo di gioco duro come le pietre, la tribuna A dichiarata inagibile e il muro di recinzione di via Ferraris cadente, transennato da chissà quanto tempo. In queste condizioni si va alla deriva. Possibile che questa amministrazione non riesce a cancellare le inefficienze del passato? Tra poco meno di un mese inizia il campionato e le due squadre di Scicli sono costrette a giocare a porte chiuse. “Non capisco perché questo impianto sportivo, l’unico al momento funzionate- dice il presidente dell’Atletico Peppe Arrabito- non sia  funzionate al 100 per cento. Da anni chiediamo che la struttura sia sicura e fruibile senza riuscii per calciatori e pubblico”.