Banda di ladri in azione nelle campagne di Scicli, saccheggiate masserie e aziende agricole

I residenti hanno paura e chiedono maggiori controlli

2937
-Pubblicità-

SCICLI – Da alcune settimane diverse contrade rurali di Scicli sono finite nel mirino di bande  specializzate in furti all’interno di abitazioni, di aziende agricole e masserie. In particolare sono quattro le zone rurali saccheggiate: “San Giovanni Lo Pirato, “Cuozzu carcarazza”, “Giliestro” e “Torre Palombo”.
I ladri agiscono sia di giorno che di notte. Lo fanno con assoluta determinazione e rapidità. Talvolta agiscono anche con i proprietari all’interno delle strutture. Da alcune masserie è stato portato via un grosso quantitativo di formaggi, olio e altri prodotti ricavati dall’attività nelle campagne. Si presume che il gruppo usi dei grossi mezzi, considerata la quantità di merce trafugata.
Non sono mancati i furti all’interno di aziende agricole da dove sono stati portati via, attrezzi vari, motozappe, decespugliatori e, perfino, sacchi di concime. Presi di mira anche le abitazioni, portati via piccoli elettrodomestici e generi alimentari. I residenti, che  hanno denunciato i fatti alle forze dell’ordine, hanno paura.
Qualcuno, per il timore che i furti si ripetono, preferisce non dormire e stare davanti la porta a vigilare. I furti nelle zone di campagne densamente abitate è un fenomeno in costante crescita. Chi entra nelle proprietà private porta via anche cose di scarso valore e sembra disposto a tutto anche ad affrontare fisicamente che si mette contro.