-Pubblicità-

SCICLI –  Lo scopo è di creare servizi destinati alla cittadinanza che, nel periodo estivo, coinvolgeranno il flusso turistico, oramai costante, del territorio sciclitano. Nasce a Scicli un progetto di mobilità alternativa e sicura che si chiama “ScicLink”. La regia è dell’associazione Prismart. “Per contribuire a costruire una città vivibile a misura d’uomo- spiega Lorenzo Cannella, uno dei promotori del progetto- occorre intensificare, strutturare e promuovere anche iniziative mirate al miglioramento delle condizioni del trasporto pubblico urbano ed extra-urbano. La nostra iniziativa assume particolare valore in questo momento: infatti a Scicli si stanno realizzando delle modifiche strutturali  legate alla viabilità per consentire una migliore fruibilità dei beni della Comunità tutta (ZTL, strisce blu, pedonalizzazioni, difficoltà di parcheggio, ecc..). Quindi la nostra attività potrà essere di ausilio per la risoluzione di eventuali criticità che si potrebbero realizzare”. Si sta lavorando per creazione di un circuito di bus navetta notturno, nelle fasce orarie serali, il cui proposito consiste nel collegamento tra i due Hub principali del territorio sciclitano nel periodo estivo, ovvero Scicli (centro) e Sampieri.