Progetto “Crocevia” a Scicli, proseguono le residenze (d’arte e musicali) lungo il canale Aleardi

 Sabato il duo Kin e ad agosto Giovanni Sollima.

416
-Pubblicità-

SCICLI – Continuano le residenze d’arte e le residenze musicali del progetto artistico “Crocevia” nel centro storico di Scicli

Da giugno a ottobre “Crocevia” dialoga con il centro storico di Scicli. Quest’anno lo spazio prediletto è quello che si snoda lungo il Canale Aleardi, luogo ideale dove esprimere i diversi linguaggi dell’arte e creare opere site specific. Le residenze musicali in programma riguardano firme importanti della scena internazionale quali Giovanni Sollima & L’Arianna Art Ensemble, Chrysta Bell, Kin (Francesco Diodati, Dan Kinzelman), Giovanni Guidi, Angelique Cavallari.

Le residenze artistiche, curate da Lorenzo Canova e Michael Peppiatt, coinvolgono invece figure come quelle di Robert Stadler e Nicola Samorì.

I primi due appuntamenti riguardano i Kin (sabato 22 luglio) e Giovanni Sollima & L’Arianna Art Ensemble (sabato 5 agosto).

 

Il duo KIN è formato da Francesco Diodati (chitarra) e Dan Kinzelman (sax e clarinetto)
Un sodalizio la cui cifra distintiva è l’alternanza fra momenti meditativi ed altri più tensivi.
Temerari esploratori sonori, possiedono la classe e l’esperienza per creare sempre qualcosa di nuovo e sorprendente. E’ come quando lanci un sasso nell’acqua – dicono presentando la loro musica – e le onde si propagano: le segui anche se non sai dove vanno a finire, aspettando di raggiungere una meta ignota. Ci si sente come per aria sospesi su un filo, in una sorta di finale rimandato che poi arriva inaspettato.

“Sublime and angular lines […] They pick up each other’s phrases and stroll dreamily with them” – Alison Bentley. Francesco Diodati è chitarrista di punta del nuovo jazz contemporaneo europeo. Dan Kinzelman, cittadino USA che vive in Italia, è oramai una star internazionale del sassofono.

Giovanni Sollima

Giovanni Sollima è un vero virtuoso del violoncello. Suonare per lui non è un fine, ma un mezzo per comunicare con il mondo. E’ un compositore fuori dal comune, che grazie all’empatia che instaura con lo strumento, con le sue emozioni e sensazioni, comunica attraverso una musica unica nel suo genere, capace di raccogliere tutte le epoche, dal barocco al “metal”. Scrive soprattutto per il violoncello e contribuisce alla creazione continua di nuovi repertori per il suo strumento. Nasce a Palermo da una famiglia di musicisti. Studia violoncello con Giovanni Perriera e Antonio Janigro e composizione con il padre Eliodoro Sollima e Milko Kelemen. Fin da giovanissimo collabora con musicisti quali Claudio Abbado, Giuseppe Sinopoli, Jörg Demus, Martha Argerich, Riccardo Muti, Yuri Bashmet, Katia e Marielle Labèque, Ruggero Raimondi, Bruno Canino, DJ Scanner, Victoria Mullova, Patti Smith, Philip Glass e Yo-Yo Ma. Suona un violoncello Ruggeri realizzato a Cremona nel 1679.

I biglietti sono disponibili presso alcuni punti vendita della provincia iblea – info crocevia.scicli.blogspot.com.

Oltre ai concerti verranno realizzati degli showcase nel cuore della città barocca. “Crocevia” è patrocinato da MIBACT, Senato della Repubblica, Regione Siciliana, Assessorato ai Beni Culturali e Assessorato al Turismo, Comune di Scicli, Inarch Sicilia.

Progetto artistico Crocevia