Rete idrica comunale fatiscente, Giannone: “Il problema c’è, occorre un intervento radicale”

Tante le segnalazioni di perdite d'acqua

692
Sindaco Enzo Giannone (Foto SVN)
-Pubblicità-

SCICLI – A palazzo di città è stato avviato un lavoro di monitoraggio sull’efficienza della rete idrica comunale a Scicli nelle borgate. Le tante segnalazioni di perdite di acqua in vari punti del centro cittadino e di Donnalucata hanno spinto l’amministrazione ad intervenire per evitare la dispersione e lo spreco dell’importante liquido. Ci sarà un bel lavoro da fare. Intanto, è giusto cominciare. “Tutta la rete idrica della città, in modo particolare nelle borgate –ha detto recentemente il sindaco Enzo Giannone-, è fatiscente. Non ha avuto una seria manutenzione negli ultimi 40 anni. Ogni qualvolta si interviene per una riparazione si è costretti a  sostituire centinaia di metri di tubazione. La necessità sarebbe quella di un intervento radicale sulla rete idrica comunale. Questo è un problema che non riguarda solo il territorio di Scicli, va oltre. In assenza di investimenti da parte degli enti sovracomunali si cerca di mettere una pezza. Ci rendiamo conto dell’emergenza. Noi a Scicli-conclude il sindaco Giannone- abbiamo fatto più di 80 interventi che riguardano la rete idrica. Adesso vedremo, non appena usciranno i bandi, presenteremo dei progetti per cercare di superare la problematica”.