Pesca a strascico di fronte “Costa di Carro”, bloccato motopesca locale

Sequestrati gli attrezzi da pesca utilizzati

272
-Pubblicità-

SCICLI – Prosegue l’azione di contrasto alla pesca abusiva. Gli uomini della Capitaneria di Porto di Pozzallo hanno bloccato un motopesca locale, impegnato in attività di pesca a strascico, effettuata in zona vietata di fronte alla località  “Costa di Carro”, in territorio di Scicli. E’ stato redatto un verbale amministrativo di 4 mila euro e sequestrati gli attrezzi da pesca utilizzati. “L’intervento- spiega in una nota la Capitaneria di Porto-si inserisce nell’ambito di una mirata e specifica campagna di prevenzione, controllo e repressione, condotta sull’intera “filiera ittica” al fine di tutelare l’attività svolta dai pescatori professionisti nonché scongiurare attività illecite tese ad impoverire le risorse ittiche del mare ibleo e prevenire i danni causati all’ecosistema marino dalla pesca a strascico sottocosta”.