Cassonetti stracolmi e cumuli di rifiuti per terra, Scicli aspetta l’azzeramento del limite di conferimento in discarica

Molte persone incivili si disfano di rifiuti ingombranti creando delle discariche abusive

911
(FOTO SVN)
-Pubblicità-

SCICLI – Cassonetti stracolmi di spazzatura in tutte le borgate di Scicli (da Punta Pisciotto a Playa Grande) e nelle zone rurali, uno spettacolo ‘pesante’ da sopportare per il quale l’amministrazione comunale non ha alcuna responsabilità. Anzi ne subisce un riverbero negativo sul piano dell’immagine dopo che la Regione ha, provvisoriamente, ridotto la possibilità di abbancamento dei rifiuti per il Comune di Scicli. La capienza a disposizione del Comune è passata da 252 a 226 tonnellate la settimana. La riduzione è di 26 tonnellate. Bisogna aspettare che si rientri nella norma per riprendere lo smaltimento.

Piuttosto non piace l’ostinazione di persone incivili che per disfarsi di rifiuti ingombranti non agiscono rispettando la legge (è attivo un servizio di raccolta a domicilio) ma creano discariche abusive a cielo aperto, come mostra la foto sopra.