Da Verona a Scicli per visitare la tomba del cane Italo

All'interno di Villa Penna

447
-Pubblicità-

SCICLI – Una coppia veronese, Maria Teresa e Antonio, partita da Verona, è arrivata fino a Scicli per visitare la tomba di Italo, il cane maschotte della città, morto nel 2011.

L’amministrazione comunale dell’epoca lo fece seppellire in un angolo di villa Penna.  Sono trascorsi 6 anni dalla scomparsa del cane ‘cicerone’, che accompagnava i turisti in giro per il centro cittadino, ma ancora l’affetto, degli sciclitani ma anche di tanti turisti e cittadini che l’hanno conosciuto, non si è scalfito. Ad Italo la regista Alessia Scarso ha recentemente dedicato un film che ha accresciuto il suo “successo”. Scicli è uno delle mete preferite  degli amanti del cineturismo, un fenomeno in crescita anche nella cittadina barocca. I due ospiti veronesi si sono fatti accompagnare dentro villa Penna per uno scatto ricordo davanti la tomba di Italo.