Nuovo ‘affondo’ dell’Ascom di Scicli sull’amministrazione Giannone

Raffaele Giallongo: “Siamo delusi e amareggiati”

1101
-Pubblicità-

SCICLI – L’Ascom non ci sta, reagisce all’ultimo intervento dell’amministrazione comunale che respinge le critiche sulla qualità dei servizi, rivolti alla categoria dei commercianti. Il presidente della Confcommercio locale, Raffaele Giallongo lancia un nuovo affondo.   A poco meno di un anno dal suo insediamento, l’amministrazione comunale di Scicli, con a capo il sindaco, preside Enzo Giannone- riporta una nota dell’Ascom-, non ha saputo ancora esprimere alcun progetto di rilievo o iniziativa efficace per lo sviluppo della città e della sua imprenditoria. La gravissima situazione economica cittadina ha subito soltanto un ulteriore e forse irrecuperabile danno per l’incapacità progettuale di chi la governa”.  Il presidente Ascom  aggiunge: “Nonostante  i non pochi incontri con l’amministrazione comunale fin qui avuti, ancora oggi riceviamo informazioni del tutto confuse ed approssimative su temi di grande importanza. Affiora il sospetto che troppo spesso, attraverso una tattica efficace di depistaggio, fatta di dichiarazioni vaghe e contradditorie, amministratori e dirigenti trovino il modo di fuggire al confronto con i commercianti ed i cittadini, perché incapaci di dare quelle risposte tanto decantate in campagna elettorale. Ecco perché non possiamo che esprimere profonda delusione e amarezza. Questa amministrazione sta lasciando che il treno del grande progetto turistico sciclitano, tanto invidiato negli ultimi anni”.
Giallongo evidenzia
che:“A fronte di un quadro così avvilente e con il solo risultato di danneggiare ulteriormente la città il direttivo Ascom Confcommercio chiede fermamente a questa amministrazione che sia tutelata in modo concreto la categoria commerciale, turistico e ricettiva e prima di qualsiasi altra sperimentazione si organizzi per predisporre dei tavoli di concertazione con gli operatori del settore”