Lo staff del Sindaco Giannone replica sulla questione fruibilità del lido Donnalucata  

In merito alle accuse dei consiglieri di opposizione

384
-Pubblicità-

SCICLI –  Nell’ultima lettera aperta dei cinque consiglieri dell’opposizione, si chiedono risposte in merito al fenomeno della pulizia dell’arenile del tratto da Via Lentini alla Foce del Torrente Modica Scicli.
L’ufficio di gabinetto del sindaco ricorda come l’Amministrazione Comunale in data 2.3.2017 abbia emanato l’ordinanza sindacale n.43 per eliminare ogni rischio incombente sul fenomeno dello spiaggiamento delle canne e di enormi quantitativi di rifiuti trasportati da monte verso il mare.

A seguito di ciò, la Regione Siciliana- Assessorato Territorio Ed Ambiente-Dipartimento Regionale dell’Ambiente-AREA 2 Coordinamento Uffici Territoriali Dell’Ambiente – UOB A2.8 – Ufficio Territoriale Ambiente Ragusa – ha emanato apposita Ordinanza n.4/2017 in data 23.03.2017 che Ordina, con effetto immediato e fino a cessate esigenze :

  • È interdetta la fruizione delle spiagge e la circolazione di persone in essa nell’area che va da Via Lentini alla Foce del Torrente Modica Scicli.
  • Sono stati operati interventi di pulizia che non hanno precdenti. E i risultati sono evidenti.

Oggi si sta provvedendo a documentare alla Regione Siciliana come atto presupposto per la richiesta di revoca dell’ordinanza n.4 del 23 marzo 2017. Ottenuta la quale il Sindaco ne farà scaturire, per quanto di competenza, la revoca della propria ordinanza di pari oggetto.
La sicurezza dei cittadini è materia imprescindibile per tutti.

Val la pena ricordare come il pulispiaggia sia in continua funzione per garantire la pulizia degli arenili dopo che in primavera centinaia di camion hanno bonificato dalle canne spiaggiate il litorale.