Scicli: arbitro violento sferra un pugno ad un calciatore spedendolo in ospedale

E' successo ieri sera sulla spiaggia di Cava d'Aliga durante un torneo amatoriale di calcio

1063
-Pubblicità-

SCICLI –  Arbitro non accetta le contestazione di un giocatore e, anziché ammonirlo o espellerlo, lo colpisce con un forte pugno in faccia. E’ successo ieri sera sulla spiaggia di Cava d’Aliga, durante un torneo amatoriale di calcio. Il direttore di gara, assegna un  calcio di rigore e riceve le reazioni dei giocatori che subiscono il penalty, di uno in particolare. Dopo  le proteste, l’uomo in giacchetta nera passa alle vie di fatto; si sveste del ruolo che ha in campo e con un colpo in faccia al giocatore ‘irriguardoso’ gli rompe il naso. Non si sa se lo stesso arbitro abbia fischiato tre volte per decretare la fine della gara. Tutto è stato sospeso mentre il pubblico presente è rimasto incredulo per il grave gesto di violenza.   La cosa poteva avere peggiori conseguenze; sul posto è stata inviata un’ambulanza del 118 che ha trasportato il calciatore, vittima del  ‘pugno duro’ del signor arbitro, al pronto soccorso. I medici hanno riscontrato la frattura del setto nasale. La cosa avrà, quasi sicuramente, degli strascichi giudiziari.