L’ex candidato sindaco Carmelo Vanasia si scatena in un ‘comizio’ tenuto davanti all’ospedale Busacca

Lancia bordate su amministratori locali e politici.

1712
-Pubblicità-

SCICLI – Maglietta bianca, jeans, scarpette e megafono in mano, Carmelo Vanasia, ex candidato a Sindaco nelle scorse amministrative, è salito su un muretto davanti l’ingresso dell’ospedale Busacca per iniziare il suo comizio, o meglio il suo discorso, sul futuro del nosocomio sciclitano, durato una ventina di minuti. Una diretta facebook ha ‘amplificato’ la civile protesta. A sentire Carmelo Vanasia dal vivo un centinaio di persone. E’ stato un Vanasia scatenato, a tratti molto pungente. Ha puntato il dito su politici e amministratori locali, accusati di fregarsene del destino dell’ospedale. Vanasia ha detto subito che “l’impegno per difendere i diritti della città non è motivato da nessun scopo politico e che la protesta di oggi va al dì là di ogni schieramento politico”. Vanasia ha parlato di “un pronto soccorso che non c’è” e di un ospedale che  “negli ultimi 25 anni ha perso tutto”.  Prima di concludere l’intervento Carmelo Vanasia ha fatto riferimento ad un mister pinocchio e a una signora Befana.  Alla fine di tutto c’è stato un lungo applauso. Intanto la campagna elettorale per le elezioni regionali si avvicina.