Scicli, Imu e Tasi dalle trivellazioni petrolifere: il Comune tenta di stringere i tempi

Il 19 novembre incontro tra le parti interessate

319
-Pubblicità-

SCICLI – Scicli è fra i Comuni italiani interessati dal tema trivellazioni off shore. Nella seduta del Consiglio comunale di mercoledì scorso l’assessore comunale ai Tributi Giorgio Vindigni ha informato i consiglieri presenti sull’iter della trattativa tra  società petrolifera e Comune  per l’IMU riguardante le piattaforme petrolifere nel territorio di Scicli. Più volte l’assessore ha detto che ci sono i presupposti per far sì che il Comune recuperi i soldi che le compagnie petrolifere devono per Imu e Tasi. In particolare l’assessore ha riferito che il 19 di novembre, ci sarà un ulteriore incontro che dovrebbe essere risolutivo tra le parti per decidere sia le somme che l’iter poi per arrivare alla fine di questa contrattazione. Inoltre l’assessore ha sempre riferito che qualora il 19 di novembre non ci sia una risoluzione, il giudice ha già previsto di fissare un ulteriore data per l’udienza che porterà quindi alla risoluzione di tutta questa situazione riguardo alle trivelle. Sull’argomento SVN ha sentito il presidente del consiglio comunale Danilo Demaio.