Atletico Scicli-Pro Ragusa dominata dal vento e dal nervosismo

Finisce 1 a 1, le reti su calcio di rigore realizzate da Vindigni e Vitale.

507
-Pubblicità-

Atletico Scicli 1

Pro Ragusa 1

marcatori: Pt 13’ Vindigni; st 17’Vitale

Atletico Scicli: Giannì, Voi, Falsone, Gentile, Arrabito, Roccasalvo (20’ st Garofalo), Ferraro (1’ st Cannella), Adamo (36 st Petriliggieri), Vindigni (25’ st Campailla), Donzella, Gennuso (42’ st Pellegrino) All. Peppe Betto. A disp. Mirabella, Lutri.

Pro Ragusa: Licitra, Gurrieri I, Battaglia, Ferlito, Criscione I, Suizzo, Cascone (15’ st Occhipinti), Blando (15’ st Assenza), Akomatsri Wilfred, Vitale, Massimino (25’ st Scribano). All. Cervillera. A disp. Pannuzzo, Gurrieri II, Criscinone II, Stella

Arbitro: Gabriel Castelletti di Gela

CALCIO – Gara condizionata dal vento e dal nervosismo quella giocata al vecchio “Ciccio Scapellato” tra Atletico Scicli e Pro Ragusa. Finisce in parità, 1 a 1 con reti su calcio di rigore. I “Gabbiani” prima di passare in vantaggio hanno messo in forte difficolta i neroverdi. Al 10’ calcio d’angolo tagliato in aria di Arrabito non sfruttato da posizione favorevole da Gennuso. Lo stesso Gennuso al 12’ viene atterrato in area dal portiere e l’arbitro, senza esitare, indica il dischetto. Dagli undici metri realizza Vindigni con Licitra che intuisce ma non arriva sulla palla. I locali provano il raddoppio con Ferraro che tira sul portiere da posizione favorevole. Il primo tempo si chiude con il vantaggio degli sciclitani. Si va alla ripresa con l’Atletico Scicli alla ricerca del raddoppio con Gennuso che tira a colpo sicuro ma Licitra neutralizza. Il pareggio degli ospiti arriva al 17’ sempre su calcio di rigore con le proteste della difesa ‘azzurrocremisi’. E’ Vitale ad incaricarsi del calcio di rigore che realizza con un “cucchiaio”.  Ne segue una piccola  fase concitata  in campo  a fatica  controllata dal direttore di gara.    Inutile il forcing finale dell’Atletico Scicli che cerca la prima vittoria in casa della stagione.

Intervista di Leuccio Emmolo