2 novembre, Scicli commemora i defunti

Per i bambini è la festa dei morti

515
-Pubblicità-

SCICLI – Anche quest’anno, come tradizione, il 2 novembre Scicli ricorda i propri cari scomparsi.

Già nella giornata di ieri, tante le persone che hanno affollato i vialetti del cimitero di contrada Mendolilli, per porre un mazzo di crisantemi o piccoli lumi sulla tomba di amici e parenti venuti a mancare.

Per dare l’occasione ai cittadini di poter raggiungere con più facilità il cimitero e al fine di ridurre l’uso di autovetture, il comune di Scicli ha istituito un servizio bus navetta che da Jungi, facendo tappa a Largo Gramsci e in Pizza Italia, condurrà direttamente i cittadini fino allo spiazzale del cimitero.
Ma la commemorazione dei defunti si trasforma per i più piccini nella festa dei morti.
E’ un giorno molto atteso per i bambini entusiasti di trascorrere una giornata in famiglia e di ricevere qualche regalo dai ‘morticini’, una credenza secondo la quale i parenti defunti della famiglia lasciano dei doni ai più piccoli la notte tra il 1 e il 2 novembre.

Tanta gente a Jungi, al piazzale delle Olimpiadi, dove già da ieri, fino a oggi, si sta svolgendo la prima ‘Fiera dei Morti’ istituita dall’amministrazione comunale.