Scicli, l’ex Convento del Carmine consegnato al Comune

Il Ministero dei Beni culturali intanto ha finanziato la rifunzionalizzazione

691
-Pubblicità-

SCICLI – Cerimonia di consegna, lo scorso fine settimana, da parte del Dipartimento di Protezione Civile di Ragusa, dell’ex Convento del Carmine al Comune di ScicliIl dottor Antonino Sallemi, in presenza della ditta appaltatrice, ha consegnato l’immobile al sindaco di Scicli, Enzo Giannone, affiancato dagli assessori Caterina Riccotti e Viviana Pitrolo, e dal presidente Danilo Demaio.
Il Comune entra finalmente nella disponibilità del bene, dopo un’opera di consolidamento e messa in sicurezza durata oltre dieci anni e finanziata grazie ai fondi della Legge per il terremoto di Santa Lucia. La giunta Giannone, intanto, ha presentato al Ministero dei Beni culturali il progetto di un Centro artistico polifunzionale da allocare all’interno dell’immobile, progetto approvato e finanzianto dal Ministro Dario Franceschini per un importo di 850 mila euro.Il progetto del Comune di Scicli

Il Centro Artistico Polifunzionale troverà la sua sede nell’ex Convento del Carmine. Al suo interno si individuano diverse funzioni, aree all’interno delle quali si andranno a sviluppare attività e servizi, occasioni di incontro, dibattiti, momenti dedicati all’apprendimento. Il CAP si propone come luogo di aggregazione, una struttura flessibile all’interno della quale i fruitori non sono semplici visitatori, ma parte attiva dell’esperienza che andranno a vivere.
Gli spazi interni saranno suddivisi in: – Area espositiva permanente – Area polifunzionale – Sala Conferenze- Bookshop – Art Cafè – Uffici.
Il cortile interno e l’area porticata saranno anch’essi parte del CAP, dove troveranno spazio concerti, spettacoli, installazioni e performance. All’interno dell’Area espositiva permanente sarà destinato uno spazio alla Fondazione Piero Guccione.

Comune di Scicli.