-Pubblicità-

SCICLI – E’ passato un anno dall’insediamento della amministrazione Giannone, è tempo di bilanci che arrivino nel pieno di una piccola crisi, aperta da ‘Scicli Bene Comune’ che si sente estraniata dalle decisioni che contano. L’assessore Giorgio Vindigni parla del suo ‘Bilancio’ (pluriennale 2017-2019), quello che più di ogni altro conta per la vita dell’ente. E’ stata un’approvazione avvenuta lo scorso 7 novembre, subito dopo il risultato elettorale.
Ci sono stati i 10 voti favorevoli della maggioranza, quello contrario del M5S e 5 astenuti. Vindigni è soddisfatto del lavoro condotto tra mille difficoltà.
Lo ribadisce nella rubrica “L’intervista”. Nella stessa occasione si difende da chi lo critica per la gestione del settore tributi, specie per le così dette bollette salate.