Scicli, crisi politica superata a palazzo ‘Palle’? SBC invita ad abbassare i toni e pensare alla città

Daniele Occhipinti (SBC): " Le sfuriate non servono a nulla. Questo Sindaco va lasciato in pace per amministrare con serenità".

564
-Pubblicità-

SCICLI – La crisi politica a palazzo ‘Palle’ sembra rientrare. L’uscita dalla maggioranza di ‘Scicli Bene Comune’ non ha causato nessun danno alla stabilità dell’amministrazione Giannone. Poco o nulla è cambiato. Lino Carpino, dice basta a SBC ma resta assessore su decisione del Sindaco. Il movimento politico di Sudano, Cicero, Occhipinti, Mirabella, Carnemolla e compagni incassa le reazioni del sindaco Giannone e degli ex alleati (Start Scicli, Città aperta e Cittadini per Scicli) e sta zitto. Nessuna replica c’è stata. L’unico cambiamento provocato dalla fuoriuscita dalla maggioranza di ‘Scicli Bene Comune’ e’ avvenuto in Consiglio comunale dove la geografia politica è cambiata. Nella prossima seduta consiliare i consiglieri Resi Iurato e Edoardo Morana, che sedevano sugli scranni della maggioranza, si sposteranno qualche metro più in là, accanto alla vecchia minoranza, pronti a mettere in difficoltà gli ex consiglieri alleati nelle operazioni di voto. Insomma, Giannone perde la maggioranza di 10 consiglieri contro i 6 di minoranza.  Di fatto si va in parità 8 contro 8. Da ‘Scicli Bene Comune’ fanno sapere che, nonostante la scelta di Carpino di sbattere la porta ai suoi ex compagni di partito, le due cariche elettive in Consiglio comunale non faranno solo opposizione. Voteranno ciò che vale nell’interesse della comunità. Daniele Occhipionti,  dell’ala moderata di SBC lancia messaggi distensivi al Sindaco, alla giunta e alla maggioranza consiliare. E’ necessario abbassare i tonidice a SVN Daniele Occhipinti- e riportare il dialogo politico alla normalità. Le sfuriate non servono a nulla. Prendiamo attoaggiunge Occhpinti- che il nostro ex assessore Carpino ha deciso di continuare in modo autonomo. Bisogna tornare a fare politica vera in Consiglio comunale e nelle sedi dei partiti, evitando le esternazioni sui media che, comunque, restano palcoscenici importanti, per parlare alla gente. Scicli in questo momento– conclude Occhipinti- ha bisogno di tranquillità e di essere governata senza incertezze. Questo Sindaco va lasciato in pace per amministrare la città con serenità”.
All’inizio della prossima settimana Daniele Occhipinti sarà ospite di una puntata de ‘L’intervista’ negli studi di SVN.