Rubino 2017, un’edizione ricca di novità

Per una 'tre giorni' dedicata al vino, all'arte e all'artigianato dall'8 al 10 dicembre

1175
-Pubblicità-

SCICLI – Anche Slow Food, con la sua Condotta di Ragusa, a Rubino 2017. La barocca Scicli si prepara ad ospitare la manifestazione che inneggia alla bellezza, monumentale, enogastronomica, architettonica e paesaggistica, con tante novità in programma. Un omaggio al vino, che intreccia ai profumi e ai sapori le bellezze di un luogo magico, in cui l’arte e la storia incontrano il sole e i carrubi della Sicilia Sud Orientale. Dall’8 al 10 dicembre il “presepe perenne”, come appare nel suo prospetto il comune sciclitano fatto di vicoli e case di pietra calcarea, accoglierà i caldi profumi e dolci piaceri del gusto e della vista tra incontri, eventi, dibattiti, degustazioni, passeggiate, per una quinta edizione che conquisterà il cuore di migliaia di wine lovers e non solo.
Slow Food, l’associazione internazionale impegnata a dare il giusto valore al cibo, nel rispetto di chi produce, in armonia con ambiente ed ecosistemi, grazie ai saperi di cui sono custodi territori e tradizioni locali, insieme a Casa Morana, l’azienda che ha fatto del pomodoro fresco il suo ingrediente di punta nella realizzazione di prodotti d’eccellenza, sarà protagonista dell’evento “Mangiare sano”: un “Talk&food” per approfondire l’importanza della sana alimentazione e promuovere i prodotti di qualità del territorio ibleo. È questa la prima novità di Rubino 2017, organizzato come sempre dall’associazione culturale Sem, Spazi Espressivi Monumentali. Ma in programma ci sono altri interessanti appuntamenti, come gli incontri “Food&Wine”: ai tipici “Menu Rubino” proposti dai vari ristoranti e locali della cittadina durante le giornate della manifestazione, si aggiunge un particolare show cooking collettivo, nato dalla collaborazione tra l’associazione Sem e il ristorante Al Galù, gli “Aperi–Chef”, durante i quali lo chef Luca Giannone, insieme ai suoi colleghi chef sciclitani, preparerà in diretta stuzzicanti finger food per un aperitivo a più mani. Gli “Aperi-Chef” si svolgeranno sabato e domenica alle ore 18,00.
Ancora più ricca e di qualità poi l’area Expo, dedicata alle esposizioni dei vini, dell’agroalimentare e dell’artigianato, che si concentrerà nelle giornate di sabato 9 e domenica 10 dicembre.

Una trentina le cantine che quest’anno saranno presenti a Rubino
, con le loro migliori produzioni da degustare ammirando uno scorcio caratteristico della città o riscoprendo un angolo suggestivo.
“Se beviamo con temperanza e a piccoli sorsi, il vino stilla nei nostri polmoni come la più dolce rugiada del mattino”, recitava Socrate: una rugiada che dall’8 al 10 dicembre a Scicli assumerà colori nuovi, profondi, sfumature che toccheranno l’anima e con essa regaleranno un’estasi emozionale. Info su www.rubino.it

SEM, acronimo di Spazi Espressivi Monumentali, è un modello di sviluppo economico culturale sostenibile che a Scicli, uno dei più suggestivi siti UNESCO in Sicilia, crea nuovo valore. L’associazione, composta da Vincenzo Burragato, Vincenzo Di Maria, Gianni Implatini, Monica Occhini, Ezio Occhipinti, Simona Padua, Valentina Pensiero, Federica Schembri, Valentina Schembri, Giuseppe Spadaro, Sasha Vinci, è un modello versatile, replicabile e adattabile in altre realtà con caratteristiche sociali e urbane simili a Scicli, che sfrutta le strategie fieristiche per sostenere grandi eventi culturali. Tra gli obiettivi, ai primi posti si pone la destagionalizzazione del turismo. SEM realizza prodotti e servizi culturali di grande rilievo, ospitando espressioni esterne e integrandole con l’identità del territorio.