Il vino protagonista assoluto di Rubino 2017

Degustazioni guidate, dibattiti, collaborazioni di prestigio con l'Expo dei vini e agroalimentare dall'8 al 10 dicembre a Scicli

188
-Pubblicità-

SCICLI – Un viaggio emozionale tra i sensi, guidato dai colori del vino. Con la quinta edizione di Rubino, dall’8 al 10 dicembre, Scicli accoglie i profumi dell’eccellenza enogastronomica del territorio per una tre giorni dai tanti eventi. Protagoniste assolute della manifestazione saranno le cantine ospiti che si aggiungono alle altre collaborazioni di prestigio, come quella con la Condotta Slow Food di Ragusa, per un appuntamento che è ormai una vetrina di eccellenza per la promozione del territorio, delle sue bellezze e materie prime.
Momento clou del programma l’Expo dei vini e dell’agroalimentare, che si svolgerà sabato 9 dicembre, dalle ore 16 alle ore 22, e domenica 10 dicembre, dalle ore 16 alle 20, nel Chiostro interno all’ex Convento del Carmine, aperto proprio in occasione dell’inaugurazione di Rubino, e a Palazzo Busacca.
Tra le cantine presenti: l’azienda agricola sciclitana Armosa, produttrice del premiatissimo vino Curma, la cantina Vigneti Primaterra, da Marsala arrivano i vini della Casa vinicola Ferracane, con il suo pluripremiato Nero d’Avola Guancianera 2015, il Macerato di Cataratto, e l’Elisir dalla vendemmia tardiva di Cataratto. A Rubino 2017 presenti anche la giovane Cantina Marilina, declinata tutta al femminile, con il suo innovativo vino vegano e con il DOC Eloro del Val di Noto, e l’antica Cantina Colvendrà, la cui produzione spazia dai prosecchi DOCG ai passiti, passando per i vini bianchi, i rossi e le grappe. Ci saranno anche le migliori produzioni della Tenuta La Favola, della Cantina Mortilla, della Cantina Horus, dell’azienda Terra dei Lupi, delle Cantine PepiDemarete, della Tenuta Valle delle Ferle ed altri ancora.
Oltre il vino, anche l’agricoltura e l’alimentazione saranno al centro di altri appuntamenti in programma nella bellissima cornice di Palazzo Busacca. Venerdì 8 dicembre, alle ore 17, si parlerà del rapporto tra agricoltura e cultura, dalle fattorie didattiche alle performance in azienda, dalla tradizione all’innovazione, tra degustazioni ed ospiti, nell’approfondimento Talk&Wine “Coltivare/Cultura”, a cura di Bassi Comunicanti, con gli esperti Camillo Privitera, presidente di AIS Sicilia, e Guglielmo Aprile, socio di Casa Morana. Sabato alle 17.00 si terrà invece l’incontro Talk&Food “Mangiare sano”, con la partecipazione di Slow Food Ragusa ed esperti del settore, sull’importanza della sana alimentazione per la salute, sulla capacità di leggere le etichette e su come riconoscere i prodotti di qualità del nostro territorio, con una degustazione a cura di Casa Morana e aziende partner. In programma nelle tre giornate, alle ore 19.30 di venerdì e alle ore 21.00 di sabato e alle 18,30 e alle 21,00 di domenica, gli eventi Wine, degustazioni guidate interamente dedicate ai vini, in compagnia delle aziende presenti a Rubino e all’Ais Sicilia. Presso ristoranti partner sarà possibile degustare i menu “Rubino”, appositamente ideati in occasione della manifestazione, ed inoltre sabato e domenica alle ore 18, al ristorante Al Galù, si svolgerà la novità dell’Aperichef, un aperitivo a più mani con lo chef Luca Giannone e i suoi colleghi chef locali.
Creare una rete con le attività ristorative è una delle prerogative della nostra associazione – spiega Federica Schembri di SEM, organizzatrice di Rubino – questa speciale formula è quindi per noi un grande successo in cui la parola d’ordine è collaborazione e non competizione”.
Per conoscere il programma completo di Rubino 2017 e le altre novità in programma è possibile visitare il sito www.rubinoscicli.it