“Scicli non è ultima nei pagamenti. Tutt’altro!”

La vecchia notizia, già smentita, ha ripreso vita su alcuni giornali nazionale. Nel terzo trimestre 2017 il Comune ha saldato i fornitori in 112 giorni.

249
-Pubblicità-

SCICLI – E’ difficile combattere contro le fake news, le notizie false, che attingono a volte a dati parziali e che condannano una persona, un’ente o una istituzione a una fama immeritata. Accade a Scicli.
Alcuni organi di informazione nazionale hanno ripreso la notizia -già smentita da questo ufficio stampa in ottobre –secondo cui stando alla memoria della banca dati del Mef sui pagamenti delle Pubbliche Amministrazioni in Italia, tra i Comuni, il peggiore pagatore sarebbe quello di Scicli, che salderebbe le fatture con 628 giorni di ritardo.
La notizia nasceva da una piattaforma non aggiornata, incompleta e che esamina purtroppo dati disaggregati. Sarebbe bastato visitare la sezione Amministrazione Trasparente del sito istituzionale del Comune di Scicli per verificare che i dati di saldo delle fatture da parte del Comune nei confronti dei privati sono ben altri.
In sequenza i tempi medi di pagamento 2016:1 Trimestre 155,96 giorni, 2 Trimestre 351,64 giorni, 3 Trimestre 329,81 giorni, 4 Trimestre 219,89 giorni.
Il dato annuale relativo al 2016 è di 245,44 giorni, e non di 628, come dichiarato nella piattaforma Mef, che non è aggiornata.
Quanto al 2017, il dato del terzo trimestre dice che il Comune di Scicli paga in 112 giorni, il parziale del quarto trimestre è di 94 giorni per arrivare al risultato ancora non definitivo di 142 giorni nell’intero anno, dati che testimoniano di un Ente virtuoso.

Comune di Scicli.