Circonvallazione ovest di Scicli, domani l’arteria sarà consegnata al Comune

I consiglieri di opposizione: "Adesso bisognerà adoperarsi per la realizzazione del prolungamento per cui sono stati inseriti ben 2,4 milioni di euro nel Patto per il Sud".

1141
-Pubblicità-

SCICLI – “E’ arrivato il gran giorno. Domani, finalmente, la circonvallazione di Scicli sarà consegnata dal Dipartimento della Protezione Civile di Ragusa al Comune di Scicli per essere resa fruibile alla città”. I consiglieri comunali Mario Marino, Rita Trovato, Enzo Giannone, Marianna Buscema e Claudio Caruso in un documento scrivono di esprimere soddisfazione   “rispetto a un’infrastruttura che garantirà una nuova valvola di sfogo per il traffico veicolare di una realtà urbana che si apre sempre di più e con sempre maggiore attenzione al turismo”. “Stiamo parlando di un’opera pubblica – sottolineano i cinque consiglieri comunali – che la comunità Sciclitana attendeva ormai da anni, finanziata grazie all’intervento decisivo dell’on. Peppe Drago. In questa sede è opportuno ricordare che i lavori sono proseguiti per parecchio tempo e che l’iter procedurale è stato seguito con la massima attenzione dall’on. Orazio Ragusa in stretta sinergia con il Dipartimento della Protezione Civile di Ragusa guidato dal Dott. Nello Lo Monaco. Alla fine, dopo un’attesa che sembrava eterna, siamo arrivati al dunque. Non dimentichiamo che, grazie alla circonvallazione, sarà possibile bypassare il passaggio a livello e che tutto ciò rappresenterà un elemento propedeutico per permettere la dotazione dell’ambulanza medicalizzata all’ospedale Busacca. Ma non è ancora finita. Perché adesso bisognerà adoperarsi per la realizzazione del prolungamento della circonvallazione per cui sono stati inseriti, grazie alla rete sinergica formatasi tra l’on. Orazio Ragusa e l’ing. Calogero Foti, responsabile siciliano della Protezione Civile, ben 2,4 milioni di euro nel Patto per il Sud. Dunque, spenti i riflettori riguardanti la consegna dell’opera, si dovrà subito procedere a profondere la necessaria energia perché anche il secondo stralcio possa essere concretizzato. E la circonvallazione consentirà di bypassare completamente la città”.