Scicli, ‘Il giardino delle giuste e dei giusti’

Domattina

671
-Pubblicità-

SCICLI – “Il giardino delle giuste e dei giusti”, è l’iniziativa in programma domattina all’Istituto Dantoni di Scicli e patrocinato dal Comune, che prevede la piantumazione di due alberi in memoria della giornalista Maria Grazia Cutuli e Carlo Angela (padre del più noto giornalista Piero Angela), alle 10,30 alla De Amicis e a seguire nell’aiula di fronte alla Lipparini in piazza Italia. La manifestazione rappresenta la conclusione di un Progetto, ormai a carattere internazionale, a cui l’istituto ha aderito. Il progetto “Un Giardino delle Giuste e dei Giusti in ogni scuola”, alla sua terza edizione indetto dalla Fnism-Catania e Toponomastica femminile, è rivolto alle scuole di ogni ordine e grado, agli atenei e a centri di formazione e di Cultura ed è finalizzato a valorizzare, attraverso la ricerca e la riflessione delle e degli studenti, il contributo offerto dalle donne e dagli uomini alla costruzione di un modo di Pace, Uguaglianza, Libertà, Fratellanza e Sorellanza. La proposta s’ispira al Giardino dei Giusti tra le nazioni creato nel 1960, presso il museo Yad Vashem di Gerusalemme, dove ai Giusti, che nel mondo si sono opposti ai crimini contro l’umanità e ai totalitarismi, viene dedicata la piantumazione di alberi, poiché tale pratica nella tradizione ebraica indica il desiderio di ricordo eterno per una persona cara e di valore.
Nell’ambito delle precedenti edizioni del progetto, sono stati creati 40 Giardini in scuole e piazze italiane ed europee, da Lampedusa a Milano, da Costanza a Parigi, passando per tante scuole e piazze siciliane, fino a Scicli.