Nuovo intervento del gruppo ‘Alfieri’ sulla premiazione delle bardature

In una nota si fanno alcune precisazioni

1449
-Pubblicità-

SCICLI- In merito al comunicato divulgato a mezzo stampa nella giornata del 11/03/2018 il Gruppo Alfieri tiene a precisare che il disappunto espresso era riferito solo ed esclusivamente alla giuria ed al fatto che la presenza di unità legate al gruppo vincitore a nostro avviso non poteva garantire criteri di imparzialità nella valutazione dei manti. Non era assolutamente nostra intenzione colpevolizzare gli organizzatori della manifestazione, (associazione Don Francesco Ammatuna, Guglielmo Cintoli, Carmelo Blandino, Angelo Giannone, Daniele Lutri) ai quali rinnoviamo la nostra stima e i nostri complimenti per l’ottima riuscita della cavalcata 2018, in linea con le precedenti edizioni. Il gruppo Alfieri, che ha sempre onorato la propria partecipazione con grande impegno e dedizione, pertanto si scusa con tutti coloro che si siano sentiti coinvolti in qualche modo in una polemica che in ogni caso non riguardava l’organizzazione della festa, ma che è dovuta alla mal interpretazione del comunicato espresso in precedenza.
Auguriamo infine che l’edizione del 2019 sia ancora più partecipata ed entusiasmante.

Gruppo Alfieri
Lorenzo Bonincontro