Scicli, alunni saltano la scuola: denunciati 30 genitori dai carabinieri

Per inosservanza dell’obbligo di istruzione dei minori

708
-Pubblicità-

SCICLI – Lunghe assenze da parte di alcuni alunni non supportate da alcuna giustificazione da parte delle famiglie. I carabinieri della Tenenza di Scicli hanno denunciato, al termine delle indagini, 30 genitori di minorenni che vivono a Scicli per inosservanza dell’obbligo di istruzione dei minori. Tale obbligo di istruzione in Italia è fissato sino all’età di 16 anni. Sei mesi di lunghe attività investigative condotte dai carabinieri, grazie anche alla sinergia con le istituzioni scolastiche, sviluppatesi dall’inizio dell’anno scolastico a questa parte. Indagini che hanno portato a denunciare 15 coppie di genitori, sia italiani che stranieri, all’autorità giudiziaria.
Nell’occasione i genitori degli alunni non inviati a scuola risponderanno del reato contravvenzionale, e le scuole (Vittorini, Cataudella e Don Milani) hanno attivato i servizi sociali per prevenire ulteriori situazioni di tale genere.