Approvazione Piano di Riequilibrio, Forza Italia Giovani Scicli: “Ennesima aggressione fiscale contro gli sciclitani”

Lo scrivono in una nota

516
-Pubblicità-

SCICLI – Ieri, con l’approvazione del Piano di Riequilibrio, si è consumata l’ennesima aggressione fiscale contro i cittadini Sciclitani. E’ triste constatare come la Giunta e la Maggioranza di Sinistra che governano malamente, a detta dei cittadini, la nostra città, abbiano preferito aumentare le tasse a discapito degli sciclitani che, con sacrifici e duro lavoro, pagano già il livello massimo di tasse comunali, quali Imu,Tari e Tasi. Dal Piano di Riequilibrio, ieri approvato, si può trarre un’ulteriore notizia: aumento delle tariffe a domanda individuale, al fine, a detta del Comune, di aumentare servizi quali la refezione scolastica, gestione impianti sportivi comunali e asili nido, cura del cimitero. Cittadini, vi risulta che i suddetti servizi, con le già elevate tariffe attuali, funzionano come si deve? Con la decisione di ieri della Maggioranza Consiliare, l’uso dei servizi comunali già citati sarà destinato ad un utilizzo elitario, per pochi. Grave, a nostro parere, la bocciatura della proposta del Centrodestra per l’adeguamento delle aliquote addizionale Irpef circa il 2018. La Giunta non ne ha tenuto conto, ennesimo gesto di disinteresse verso i cittadini già tartassati dalle tasse. Forza Italia Giovani Scicli, in linea con gli ideali liberali e popolari del partito e del Presidente Berlusconi, condanna questa politica di rigore della Giunta e dei consiglieri di maggioranza. Basta aumentare le tasse, è necessario ridare fiato ai cittadini, solo in questo modo cesserà la grave situazione finanziaria in cui versa la Città e si creerà un circolo virtuoso tale da far rivitalizzare l’economia sciclitana. Il Sindaco e la sua coalizione hanno il dovere, in quanto legittimi vincitori delle Elezioni Amministrative, di individuare una misura alternativa al mero aumento delle tasse per coprire i buchi di bilancio.

Coordinamento Forza Italia Giovani Scicli