Judo, Filippo Cicciarella è medaglia di bronzo ai Campionati Italiani cadetti

Prestazione più che positiva dello sciclitano che sfiora la finale

339
Nella foto il podio di Filippo Cicciarella (Il terzo da sx)
-Pubblicità-

SCICLI – Settecento atleti si sono sfidati sui tatami del Pala Pellicone del Lido di Ostia per il Campionato Italiano Cadetti Under 18.
Tanta la preparazione e l’attenzione rivolta a questa manifestazione che costituisce una vera e propria ‘vetrina’ per i giovani atleti, per figurare davanti ai tecnici federali che eseguiranno una serie di valutazioni circa le convocazioni per i prossimi impegni internazionali giovanili. Immancabile la partecipazione della Judo Club Koizumi Scicli del Maestro Maurizio Pelligra presente con Filippo Cicciarella (cat. 60kg), campione italiano del precedente anno, Vincenzo Pelligra (cat. 60 kg), Vincenzo Portelli (cat. 60 kg), Raffaele Verdirame (cat. 73 kg) e Francesco Fidone (cat. 73 kg). A figurare su oltre 80 atleti, nella categoria 60 kg, è Filippo Cicciarella. Tanta la determinazione mostrata dal giovane Cicciarella nel corso della manifestazione riuscendo, infatti, a vincere ben 6 combattimenti sfiorando la finale per una piccola sbavatura contro Antonio Bottone, dovendosi accontentare del terzo posto. Nella stessa categoria, prova positiva, al suo primo anno cadetti, nella categoria è Vincenzo Pelligra che disputa un totale di 7 incontri, di cui 5 vinti e due persi. Tanta amarezza per il giovane Pelligra che, nonostante le sue grande capacità e talento, si blocca al settimo posto in graduatoria. Medaglia sfiorata per Vincenzo Pelligra costretto ad arrendersi contro Michele Schiraldi, dopo un incontro durato 8 minuti oltre il tempo regolamentare. Rimane certamente tanta amarezza per il giovane sciclitano che esce precocemente fuori da una competizione che lo avrebbe visto di certo protagonista. Meno fortunati i compagni di squadra Vincenzo Portelli, Raffaele Verdirame e Francesco Fidone, che al loro primo anno in questa categoria hanno comunque dimostrato di poter ottenere buoni risultati. “I ragazzi– commenta il maestro Maurizio Pelligra – sono arrivati a Riccione decisi ad esprimere il meglio delle loro capacità. La giornata- continua Pelligra- mi lascia parecchio amaro in bocca, in prima battuta grande delusione per la perdita del titolo da parte dell’uscente campione Italiano Filippo Cicciarella che per un suo errore è costretto ad accontentarsi di una medaglia di bronzo che gli veste abbastanza stretta considerate le sue grandi capacità judoistiche, ed ancora più grande –conclude Maurizio Pelligra– la delusione per l’incontro tra Vincenzo Pelligra e Michele Schiraldi che a causa di un arbitraggio non corretto, ci vede doverci accontentare del 7° posto”.