Cruda Sicilia, presentato il nuovo menù di crudi dello chef sciclitano Luca Giannone

Un viaggio attraverso i sapori e i profumi di una terra circondata dal mare ma campagnola

491
-Pubblicità-

SCICLI – La suggestiva atmosfera del ristorante “Al Galù” ha fatto da elegante cornice alla presentazione di Cruda Sicilia, il nuovo percorso gastronomico ideato dallo chef Luca Giannone, che ieri sera è stato proposto in anteprima a un pubblico ristretto di food blogger e giornalisti di settore.

Una serata esclusiva, organizzata con la sapiente regia della digital company napoletana Livecode, alla quale hanno preso parte circa venti operatori dell’informazione della carta stampata, della televisione e del web.
Cruda Sicilia spiega lo chef sciclitano Giannoneevoca l’anima più autentica di questa isola, aspra ma sublime, ricca di contrasti e contraddizioni. Si tratta –prosegue Giannone- di un percorso di gusto per esaltare i sapori autentici del territorio, racchiudendo e valorizzando ingredienti tipici non contaminati da una lavorazione che ne trasformerebbe tutte le sfumature sensoriali”. Cruda Sicilia è un viaggio attraverso i sapori e i profumi di una terra circondata dal mare ma campagnola.
Quattro le tappe di questo percorso del gusto, che prende l’abbrivio dagli antipasti – Ostrica con mojto, Cannolo di acqua di mare, Riccio di carne (dove convivono creatività, ricercatezza degli ingredienti e raffinati accostamenti), Passion shrimp con caviale di passiflora, Gamber – one, Cala – calamaro – per approdare ai primi, dove tradizione e innovazione si fondono con i ravioli rivisitati, il Ricordo d’infanzia, Prato di Primavera. Per finire con il dolce, un tortino caldo di mela dal cuore fondente servito su tartare di mela verde, zucchina e menta, condita con olio e limone, accompagnato con una sfera di gelato alla mela verde glassata.

Tra l’antipasto e il primo, per “pulire” il palato lo chef Giannone ha proposto in esclusiva il sorbetto Fichissima, una granita di pala di fico d’India che si candida a diventare una fresca e gustosa novità dell’estate 2018. Al menù è stato abbinata una selezione di vini dalla sommelier professionista Stefania Zona. La degustazione, preceduta dallo show cooking e seguita da uno spazio di approfondimento con lo chef Luca Giannone, ha consentito ai giornalisti presenti di conoscere più da vicino la sua filosofia culinaria, che si muove tra innovazione e tradizione, tra sperimentazione e valorizzazione dei prodotti del territorio e a chilometro zero. Giannone, forte di una ventennale esperienza in cucina maturata in Italia e all’estero, nel 2011 ha aperto con la moglie Gabriella il ristorante “Al Galù”. Che in poco tempo ha scalato le vette del gradimento su Tripadvisor e su altre guide di settore. Al successo e alla notorietà dello chef hanno contribuito anche le numerose partecipazioni a programmi televisivi e radiofonici di cucina come “Attenti al cuoco” (Alice Tv), “Cuochi e fiamme” (La 7) e “Kiss Cuoce” (Radio Kisskiss). Dal 10 maggio, il menù Cruda Sicilia sarà proposto al pubblico de “Al Galù” tutti i giovedì a cena.