Scicli, sequestrato l’impianto di trattamento rifiuti di contrada Cuturi

Sono intervenuti i carabinieri del NOE di Catania

1382
-Pubblicità-

SCICLI – I Carabinieri del Nucleo operativo ecologico di Catania hanno sequestrato l’impianto di trattamento rifiuti Acif servizi, di contrada Cuturi a Scicli perchè ritenuto sprovvisto di autorizzazioni. Militari dell’Arma del Noe spiegano che hanno riscontrato, fin dal 2016, l’assenza dei titoli necessari all’esercizio dell’attività imprenditoriale.

Il sequestro preventivo riguarda l’intero complesso costituito da un’area di circa 10.000 mq con due capannoni industriali, un impianto trattamento rifiuti allo stato liquido e numerosa altra attrezzatura ed impiantistica utilizzata per la gestione dei rifiuti. Sequestrati anche un semirimorchio ed uno scarrabile carichi di rifiuti (rifiuti indifferenziati e materie plastiche) nonchè tutti i rifiuti e stoccati all’interno dei capannoni e nell’area esterna. Il provvedimento è stato convalidato dal Gip di Ragusa, su richiesta della Procura Iblea. L’ipotesi di reato, per la quale sono in corso le indagini a carico dell’amministratore unico e responsabile tecnico dell’azienda, è illecita gestione di rifiuti.

Fonte: Ansa