Consiglio comunale, l’opposizione abbandona gli scranni per l’assenza in aula del Sindaco

Forza Italia voleva dal primo cittadino dei chiarimenti sul piano politico

531
-Pubblicità-

SCICLi- Il Consiglio comunale di stamattina non era cominciato sotto i migliori auspici. L’opposizione ha abbandonato gli scranni per l’assenza in aula del sindaco Enzo Giannone a cui dovevano essere chiesti dei chiarimenti sul piano politico. Dopo circa un ‘ora i consiglieri di  minoranza sono rientrati. Sette i punti all’ordine del giorno molte interrogazioni e mozioni. E’ stato approvato il punto relativo alla variante zonizzazione del PRG. L’approvazione di questo punto è stato salutato favorevolmente da StartScicli. “Importante passo al consiglio comunale di oggi- si legge in una nota di StartScicli- per la tutela ambientale del territorio comunale. È stato discusso la variante urbanistica da zona “E4” a “E1” adottata dal Consiglio Comunale nel 2015 e non portata a termine nel proseguo dell’azione amministrativa durante il periodo di gestione prefettizia dell’Ente. Sono state oggi ratificate le istanze di diniego e/o di accoglimento delle osservazioni presentate dai singoli privati, proprietari di aree ricadenti all’interno della porzione di territorio interessati dalla variante urbanistica. Ricordiamo che l’approvazione definitiva della variante è di competenza dell’ordine regionale competente e che tale atto costituisce passaggio indispensabile per il completamento dell’iter”. Parla l’assessore all’urbanistica Viviana Pitrolo: “L’atto, pur essendo un momento previsto ed indispensabile nell’ambito dell’iter burocratico di approvazione della variante, ha un’elevata valenza in termini di difesa e valorizzazione di quella porzione di territorio interessata da anni da vicende autorizzative oscure che hanno costituito un reale pericolo per la tutela ambientale e per la produzione agricola d’eccellenza locale e sancisce amministrativamente la ferma volontà di attuare le istanze di un’intera cittadinanza che fortemente ha manifestato in tal senso. Le azioni amministrative, talvolta lacunose in passato, sono le uniche che hanno una reale incidenza in termini di salvaguardia e sono state condotte con concretezza ed in coerenza con le esigenze di tutela e non hanno necessità di vuoti proclami per avere valenza. Determinati problemi, infatti, vanno affrontati con tutti gli strumenti amministrativi a disposizione, per quanto sia utile e apprezzabile l’attività delle associazioni. Senza la fermezza dell’Ente e la coerenza ed univocità delle azioni appare difficile portare a termine determinate battaglie”.   “Rispondiamo a chi sostiene che inizialmente- dice Emanuele Scala- ci vedeva più partecipi all’interno del Comitato Salute ed Ambiente ed adesso, da quando siamo entrati a Palazzo, non vede più la nostra attiva partecipazione: stiamo combattendo la Nostra e Vostra battaglia con tutti gli strumenti possibili, specie quelli che sono nella esclusiva disponibilità di chi amministra. Noi continuiamo il nostro impegno, come oggi, con il nostro gruppo consiliare che ha votato compatto a favore della variante, perseguendo la strada intrapresa tempo fa, quando ancora non avevamo incarichi politici, della tutela e contestuale valorizzazione del nostro territorio.”  E’ passata la mozione di Fi Giovani e Fi Scicli con cui si chiedeva di intitolare area pedonale del lungomare di Cava d`Aliga al Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa “per gli alti meriti conseguiti nella lotta al banditisimo, al terrorismo ed alla Mafia”. “La Via Frine resterà tale – riporta un documento di FIG-, poiché la mozione era solo sull’area pedonale. Alla proposta originaria è stata aggiunta l`intitolazione alla moglie del Generale, Emanuela Setti Carraro, ed all`agente della scorta, Domenico Russo, del parcheggio e di una via limitrofa al lungomare di Cava d`Aliga. L’ultimo passaggio, per dare esecuzione alla mozione, è la firma del nostro Sindaco. Le parole del Coordinatore di Forza Italia Giovani Scicli, Matteo Giannì:“Ringrazio pubblicamente, a nome mio e degli altri ragazzi del Movimento, i consiglieri di Forza Italia Scicli, Mario Marino e Vincenzo Giannone, per aver presentato la mozione a nostro nome, le consigliere del Centrodestra, Marianna Buscema e Rita Trovato, per aver supportato, fin dall’inizio, la nostra proposta, e tutti i consiglieri, sia di maggioranza che di opposizione, che hanno votato a favore della mozione. Questo è un grande giorno per la Democrazia e la Legalità a Scicli; siamo onorati di aver contribuito ad omaggiare, seppur nel nostro piccolo, la memoria di questo grande servitore dello Stato. Inoltre, anche se con una proposta simbolica, abbiamo riportato l’attenzione della politica e della pubblica opinione locali verso la splendida borgata cavadalgese, la quale, come ben sappiamo, sconta numerosi problemi che, speriamo, verranno affrontati dall`Amministrazione”.