Scicli, emanate dal sindaco Giannone delle ordinanze per la prevenzione degli incendi

Sanzioni per chi trasgredisce

253
Foto di repertorio
-Pubblicità-

SCICLI – Il sindaco di Scicli ha emanato un’ordinanza con cui vieta, durante il periodo compreso tra il 15 giugno e il 15 ottobre dell’anno 2018, di dare fuoco alle stoppie ed alle erbacce; lanciare mozziconi di sigarette da veicoli in circolazione, al fine di scongiurare possibili incedi; usare apparecchi a fiamma o elettrici per tagliare metalli in boschi o in terreni cespugliati; compiere ogni altra operazione che possa creare un pericolo immediato di incendio. Per i trasgressori sono previste sanzioni fino a 500 euro. In un’altra ordinanza il sindaco ordina alle persone fisiche e giuridiche che detengono, a qualsiasi titolo terreni pubblici e privati in tutto il territorio comunale, di procedere e mantenere in perfetto stato di pulizia: i boschi di qualsiasi tipo ed essenze, comprese le macchie mediterranee; i terreni, anche quando recintati, e limitrofi alle aree boschive ed agli insediamenti abitativi; i giardini privati di case e ville che interessano tutto il territorio comunale; i terreni confinanti con strade comunali, provinciali e statali con la costante pulizia e l’eliminazione della vegetazione secca, effettuando apposite fasce tagliafuoco. Anche in questo caso sanzioni fino a 500 euro.