“Storia di un monastero”, presentato ieri sera a Scicli il libro di Giovanni Portelli e Giovanna Giallongo

'Storia di un monastero' è l’approdo di una lunga ricerca archivistica su uno dei principali istituti religiosi edificati a Scicli nel XVII secolo.

360
-Pubblicità-

SCICLI – “Storia di un monastero. Il chiostro di Santa Chiara nella Scicli del Seicento”, è il titolo del libro (Verbavolant edizioni 2018) di Giovanni Portelli e Giovanna Giallongo, presentato a palazzo Spadaro di Scicli. Oltre agli autori erano presenti il vice presidente ANAI –Sicilia (Associazione nazionale archivistica italiana) Elena Montagno e il sindaco Enzo Giannone che si è soffermato a lungo sul contenuto del libro.
Storia di un monastero è l’approdo di una lunga ricerca archivistica su uno dei principali istituti religiosi edificati a Scicli nel XVII secolo. Partendo da elementi scarni e spesso discordanti, l’indagine, condotta tra i documenti conservati presso la sezione dell’archivio di Stato di Modica, permette di conoscere le diverse componenti – religiose, economiche e sociali – che portarono alla fondazione del nuovo complesso monastico sotto titolo di Santa Chiara.