Scicli, annullamento elezioni per la Consulta delle Borgate: “Un Flop e disastro per la politica cittadina”

A dichiararlo il movimento Forza Italia Giovani Scicli

515
Nella foto Via Miccichè, Donnalucata
-Pubblicità-

SCICLI – Per il secondo anno di fila, sono state annullate le elezioni per la Consulta delle Borgate. Specificatamente, sia Cava d’Aliga che Sampieri avevano raggiunto le necessarie candidature, mentre Donnalucata ne ha raccolte solo tre. Alcuni Consiglieri di Opposizione avevano avanzato, dopo il medesimo flop dell’anno scorso, una mozione per ridurre i posti della Consulta, così da facilitare lo svolgimento delle elezioni, con relativa attivazione della stessa. La Giunta, che brilla più per annunci che per i fatti, aveva espresso piena disponibilità in tal senso. Ovviamente, il tutto si è risolto con un nulla di fatto. Quest’anno si è ripetuta la stessa situazione. Noi, da poco attivi nell’agorà pubblica, riteniamo, questo flop, indicativo del fallimento della politica cittadina, in primis della Maggioranza. Non vogliamo lanciarci nei soliti sofismi (lasciamo la filosofia ad altri) sul perché o percome la cittadinanza non abbia accolto l’invito delle forze politiche a partecipare a questa esperienza democratica. Noi preferiamo parlare chiaro: gli Sciclitani, in primis quelli delle borgate, si sentono abbandonati dall’establishment locale; non vedono, in giro, la politica e non provano interesse per gli show della Maggioranza. La gente guarda, giustamente, ai propri problemi; questo è ciò che la politica, a livello locale come Nazionale, non fa più. Noi non critichiamo i cittadini per non aver partecipato alle Elezioni per la Consulta, anzi, li comprendiamo. La critica va indirizzata alla politica e, sebbene noi siamo attivi da appena 4 mesi, dobbiamo fare mea culpa e capire ciò che i cittadini hanno, chiaramente, espresso. Per questo, da novelli appassionati di politica, riteniamo necessario tornare, non solo in periodo elettorale, tra i lavoratori e le famiglie, nelle borgate e nelle contrade, tra i commercianti e le aziende agricole. In definitiva, in linea con i nostri ideali liberali, moderati e popolari, lanciamo un appello, all’intera Opposizione (la Maggioranza, se vorrà, potrà aggregarsi), per presentare una mozione che modifichi il numero necessario per la composizione della Consulta, così da facilitarne l’attivazione. Contestualmente, chiediamo che si diano effettivi poteri alla suddetta consulta. I cittadini delle Borgate non sono cittadini di serie b, pagano le (troppe) tasse e pretendono idonei servizi. I risultati si possono ottenere solo con pragmatismo e moderazione, specie quando attengono all’interesse della Città. Noi, nei limiti di un Movimento Giovanile, siamo e saremo sempre a Servizio di Scicli, delle Borgate e dei Giovani.

Coordinamento Forza Italia Giovani Scicli