Scicli, quale futuro per l’ospedale Busacca?

Ieri un altro incontro. A confronto il gruppo di Forza Italia e il Dirigente Sanitario Emanuele Cassarà

640
-Pubblicità-

SCICLI – La carenza di personale ausiliario e OSS, il protocollo di emergenza-urgenza, il servizio Dialisi; i potenziamenti per servizi di radiologia e TAC; la manutenzione delle ambulanze; il condizionamento dei locali lungodegenza e PTE; il potenziamento dei locali servizio di Reumatologia e Cardiologia; potenziamento del reparto Lungodegenza di Scicli; la consegna locali al Bonino Pulejo. Sono queste le criticità del nosocomio sciclitano sulle quali la Commissione Sanità del Gruppo di Forza Italia, costituito dal Dott. Pietro Sparacino, Dott. Giuseppe Avola, Dott. Giuseppe Arrabito e dai due Consiglieri comunali Mario Marino ed Enzo Giannone, si è particolarmente soffermata durante l’incontro di ieri. Dall’altra parte del tavolo il Dirigente Sanitario dell’Asp di Ragusa, Emanuele Cassarà, cui sono state illustraste dettagliatamente, da parte del Gruppo di Forza Italia, alcune problematiche della struttura ospedaliera sciclitana, discutendo allo stesso tempo sulle loro relative modalità di risoluzione.
Abbiamo trovato un manager attento commenta nella nota il gruppo di Forza Italia Scicli, disponibile e fattivo a trovare soluzioni alle problematiche messe in evidenza dai vari componenti della commissione che fa ben sperare per il futuro del nostro Ospedale. Siamo convinti –prosegue la nota- che a differenza del passato, sia il Manager Dott. Ficarra, prima, e sia il Direttore Sanitario, Dott. Cassarà, dopo, hanno preso a cuore le nostre istanze, hanno capito che non vogliamo la luna, ma semplicemente mantenere in modo semplice e decoroso, i reparti e i servizi della nostra struttura ospedaliera. I componenti della commissione –chiude la nota-, nel rinnovare la propria disponibilità e la loro collaborazione per la risoluzione delle problematiche succitate, nella salvaguardia della salute del cittadino, sono convinti che a conclusione dei percorsi amministrativi e burocratici già avviati da parte dei vertici dell’ASP Ragusana, il nostro Ospedale Busacca, unitamente alla nostra collettività sciclitana, avranno ben presto un futuro sicuramente migliore del recente passato. Noi, in ogni caso, continueremo a vigilare sull’argomento, come sempre abbiamo fatto”.