Sampieri: gli anni 70’ di Mario Bonanno aprono la stagione degli aperitivi letterari al tramonto de ‘Un Mare di Libri’

Ieri sera al Patapata

953
-Pubblicità-

SCICLI – La splendida atmosfera dal colore rosastro, regalata dal classico tramonto estivo sampierese, dà il via alla seconda stagione degli aperitivi letteraria de ‘Un Mare di Libri’. Un primo appuntamento alla riscoperta di quelli che furono gli anni 70’ con l’opera “33 giri – Guida ai cantautori italiani- Gli anni Settanta” di Mario Bonanno. Un interessante conversazione tra l’autore del libro e il giornalista Sergio Taccone (cronista impegnato nel sociale autore d’inchieste su rotte dell’immigrazione e traffico di droga che gli valse il premio internazionale di Giornalismo “Maria Grazia Cutuli”) ha innescato un forte interesse tra i numerosi turisti e villeggianti presenti in platea all’ingresso dello stabilimento balneare.

Nella foto Mario Bonanno e Sergio Taccone

Un fitto e piacevole dialogo dal quale è emerso uno spaccato di un’epoca (1970/1979) che ha segnato la vita di una generazione, assistendo al crollo dei miti che imperversavano nella cultura monocorde, nella musica melensa, nel giornalismo di vetrina, nel rapporto genitoriale con regole ferree e insulse. La canzone e i cantautori dell’epoca, negli anni della contestazione giovanile, diedero una forza e una spinta formidabile al cambiamento nel modo di parlare, nell’intendere le relazioni umane, nella scelta dell’abbigliamento, nell’educazione, nello studio, nel concepire nuovi e impensabili ambiti di libertà nell’amore, nello scrivere, nella scelta degli autori da leggere. Negli anni ’60 esisteva la canzone rassicurante del sentimento diretto con l’edulcorazione dei toni sociali, con Luigi Tenco si attraversa un punto di snodo epocale nel senso che il sentimento diventa più terraneo e meno scontato con i riti precedenti. Da lì partono variegate scuole di pensiero che ci portano al Folk studio con Luigi Grechi, Francesco De Gregori, Ernesto Bassignano e Antonello Venditti e poi ancora di passaggio Fabrizio De Andrè che diventerà l’epicentro della canzone colta, riflessiva e rivoluzionaria, basta ascoltare uno dei suoi più famosi LP “Buona Novella” per finire con Dalla e la comunione con De Gregori con “Banana Republic” che segna la fine degli anni settanta. Oggi questo è già quasi passato. Non si rifanno le ristampe di questi titoli che hanno segnato un’epoca. Gli editori riproducono incolte compilation che non forniscono una guida, una direzione a quelli che furono gli anni ruggenti di cantautori che hanno indirizzato e contaminato la vita d’intere generazioni.
Sarà attorno alla conversazione, tra Maria Attanasio, autrice del libro ‘La ragazza di Marsiglia’, e la giornalista Elisa Mandarà, che ruoterà il secondo appuntamento della rassegna letteraria ‘Un Mare di Libri’. Appuntamento sabato prossimo, 11 agosto, alle ore 19.