Scicli, rifiuti ingombranti della differenziata in area abusiva, maxi sequestro dei Carabinieri

In contrada "Dammusi" a Donnalucata

1407
-Pubblicità-

SCICLI – I Carabinieri della locale Tenenza, con i colleghi del NOE ( Nucleo Operativo Ecologico) di Catania hanno svolto un servizio di osservazione e controllo nel territorio finalizzato a verificare una vasta area situata in contrada Dammusi, dove era presente un ingente quantitativo di rifiuti stoccati. L’accesso è stato eseguito nella giornata di ieri, ed ha permesso di verificare che all’interno dell’area di circa 4000 metri quadri era stata costituita un’area di primo stoccaggio dei rifiuti ingombranti dalla ditta appaltatrice del servizio di raccolta RSU nel comune di Scicli. Ovviamente, per svolgere dette attività sono necessarie autorizzazioni rilasciate dagli enti preposti alla gestione della materia ambientale. I carabinieri hanno fatto rilevare che “in questo caso sono totalmente assenti”.
La vasta area, spiegano i militari dell’arma, è stata approfonditamente controllata e si è verificata la presenza di numerosi rifiuti sia speciali non pericolosi che speciali pericolosi, naturalmente di tipo tecnologico in buona parte. Il terreno è di proprietà di uno sciclitano di 68 anni che ha volontariamente affidato il terreno alla ditta di raccolta rifiuti.
Al termine delle operazioni è scattato il sequestro penale per l’intera area, ed il provvedimento è stato trasmesso alla Procura di Ragusa per il successivo corso di legge, e notificato alla ditta ed al Comune di Scicli.