Basket: una giovane ma esperta ‘Ciavorella’ pronta a stupire in Promozione

Sabato alle 17 al geodetico di Jungi il tanto atteso debutto in campionato contro la Pol. Aretusa

243
-Pubblicità-

BASKET – L’ambiente ‘Ciavorella’ è da giorni in fermento. Dopo un intenso precampionato, tra allenamenti e test match, la formazione maggiore, guidata dal coach Alberto Carestia, si appresta a debuttare nel campionato di Promozione. Si apre un nuovo capitolo della storica società cestistica sciclitana, da sempre impegnata nella crescita e valorizzazione, sia sul piano sportivo che educativo, dei giovani talenti locali. La Ciavorella Basket si presenterà ai nastri di partenza come un gruppo giovane, composto in gran parte di giovani U17, dalla cospicua esperienza portata in campo dai Senior. Sabato prossimo al tensostatico di Jungi il giorno del tanto atteso debutto ufficiale della Ciavorella Basket contro la formazione siracusana dell’Aretusa, guidata da Giuseppe Padua. Quattordici le gare in programma in questa prima fase del campionato di Promozione, di cui sette nel girone di andata e altre sette in quello di ritorno, in cui la ‘F. Ciavorella’ dovrà vedersela con sette formazioni appartenenti alle provincie di Ragusa e Siracusa. La nuova formazione guidata dal coach Alberto Carestia è formata dai seguenti atleti: Bartolomeo Marino, Gioele La Rocca, Antonio Rizza, Guarino Gabriele, Simone Merli, Simone Statello, Luca Lumiera, Francesco Scivoletto, Lonatica Lucio, Guglielmo Aprile, Enrico Falla, Andrea Raffetti, Damiano Dantoni, Andrea Ficili, Giorgio Lorefice, Diego Migliorino, Nicola Timperanza, Lorenzo Lauretta, Salvo Lorefice, Giovanni Aprile, Andrea Candoni.

L’attesa è tanta per questa nuova avventura in Promozione –dichiara il coach della Ciavorella Basket Alberto Carestia. Il gruppo risulta abbastanza caricato per dare il meglio di sé e concretezza reale ad un disegno che ha trovato condivisone sia nei giovani Under 17 che nel gruppo dei Senior che si sono dimostrati consenzienti al progetto formativo. Dal punto di vista tecnico la rosa –prosegue Carestia- si presenta con un linguaggio di gioco improntato più sulla concretezza realizzativa e su una buona organizzazione di gioco a tutto campo, sia offensiva che difensiva, che su una tecnica difensiva, timida ed incapace di affrontare gli avversari. La velocità nei passaggi ed un sapiente bilanciamento di gioco per evitare i contropiedi sono le condizioni su cui sto puntando, caratteristiche tutte che ho cercato di portare avanti nel corso delle gare precampionato e che, in più di una gara, si è dimostrata la vera arma vincente. Il campionato che ci accingiamo ad affrontare –conclude il coach Carestia- non sarà per nulla facile ma abbiamo tutte le carte in regola per toglierci qualche soddisfazione.