Pallamano, serie B: l’Agriblu Scicli concede il bis

I biancazzuri superano in trasferta l’Avola

128
-Pubblicità-

AVOLA 28

AGRIBLU SCICLI 36

Avola: Amato S. – Di Stefano – De Luca (8) – Di Maria – Garofalo G. (6) – Martino A. (7) – Oddo L. (1) – Prestia S. (4) – Accolla P. – Campisi S. (2) – Dugo C. – Spatola M. – Caruso D. Allenatore: Roberto Giuffrida

Agriblu Scicli: Iacono F. – Lo Re G. – Ammatuna L. – Manno G. (5) – Lima S. (4) – Piscopo A. (6) – Magnifico A. (1) – Causarano S. (1) – Aragona A. (17) – Aprile A. (1) – Causarano M. (1) – Parisi Assenza E. (1) – Tabaku F. – Iurato F. – Gulino R.
Allenatori: Roberto Accardo E Agostino Tilotta

Arbitri: Angelo Castagnino e Manuele Sebastiano di Siracusa

Ammoniti: De Luca, Martino e Oddo (Avola) – Aragona, Lima e Causarano S. (Scicli)

PALLAMANO – Dopo tre settimane di sosta, dovute alla Coppa Sicilia e all’EHF Champion Cup di Beach Handball disputate a Catania, lo scorso weekend l’Agriblu Scicli è tornata in campo per la seconda giornata del campionato Regionale di serie B. Nonostante la lunga pausa i biancazzurri, guidati dai tecnici Accardo-Tilotta, non hanno perso confidenza con il bel gioco e soprattutto con la vittoria. Secondo successo in altrettante partite per l’Agriblu Scicli che, dopo il successo casalingo sulla Pallamano Aretusa, riesce a imporsi in trasferta contro l’ostica Avola. Una vittoria sudata per gli sciclitani trovatisi dinnanzi ad un avversario che ha venduto cara la pelle. Parte subito bene l’Agriblu Scicli portandosi avanti (1-3) ma i locali non ci stanno ed acciuffano il pari trascinati dal loro capitano De Luca (8-8). L’Agriblu Scicli prova ad accennare un allungo sugli avversari, portandosi a dieci minuti dal termine della prima frazione di gioco sull’10-13. Un vantaggio non rassicurante per gli sciclitani che subiscono il ritorno degli avolesi che prima pareggiano e al termine del primo tempo riescono a chiudere avanti col risultato di 16-14. Ad inizio ripresa l’inerzia della gara non cambia con l’Avola sempre avanti (20-17). I biancazzurri riescono a riordinare le idee grazie ad un time out. L’Agriblu Scicli torna in campo più determinata che mai a ribaltare il risultato e a portare a casa il risultato: Aragona sale in cattedra e porta vanti i biancazzuri sul 21-23. L’Avola prova a riportare in equilibrio la gara. Situazione di parità che durerà poco. L’Avola non riesce più ad essere pericolosa, spegnendosi pian piano sotto la pressione dello Scicli che diventa sempre più insistente. L’Agriblu Scicli riesce nel suo intento aggiudicandosi la vittoria col risultato finale di 28-36.